Conigli guerrieri?


Tra le alquanto sorprendenti e buffe miniature e disegni che popolano i manoscritti medievali sopravvissuti fino ad oggi, ci sono diverse occorrenze di immagini che raffigurano conigli guerrieri, spesso sotto forma di marginalia (annotazioni del copista o dell'autore ai margini di un libro).




Estratto:

Ildebrando, che era appoggiato sul parapetto, ma senza guardare in giù, fece come Leone e diresse gli occhi al cielo. Si ricordò di un manoscritto che aveva visto una volta, questo perché aveva strane miniature, con in alto Dio che sfrecciava in un carro trainato da cavalli alati, ma in ciò non c’era niente di strano, vedendosi invece ai margini conigli che osteggiavano una città turrita. Alcuni cani la difendevano. Ma evidenziavano nei loro volti la pusillanimità, e quella favola andava avanti, raccontata nei successivi margini, in parallelo alle storie sacre contenute in quell’evangeliario. Nella conclusione, i conigli si prendevano la città, con una volpe in testa entrando montata su un’enorme lumaca, dando fuoco addirittura alle chiese dei cani. Ma aspetta: com’era apparsa quella volpe? Non erano tutti conigli?”

Commenti

Post popolari in questo blog

Umiliati ed Esaltati : Capitolo I - IV

La lupa, il cigno e l'aquila - Romanzo Storico

Noi siamo i migliori, di Alfredo Cosco - Recensione